Quali sono le funzioni base nella scelta della lavasciuga? Come sono cambiate nel tempo

16 aprile 2020 Off Di admin

Quali sono le funzioni base a cui prestare attenzione nella scelta di una lavasciuga? Nel tempo le priorità sono cambiate e di fronte ai nuovi modelli super tecnologici e digitalizzati una delle richieste più frequenti riguarda l’impostazione della macchina da remoto o i programmi di asciugatura in automatico, a seguire le opzioni ‘anti rumore’ per silenziare l’apparecchio soprattutto durante la centrifuga, ricercati inoltre anche i programmi ‘eco’ che oltre a rispettare l’ambiente con un impatto ambientale molto basso tengono anche conto dei bassi consumi. Oggi quasi tutte le lavasciuga si avvalgono di programmi di asciugatura automatica governati da sensori specifici, vale a dire che la macchina imposta in automatico il tempo di asciugatura in base al grado di umidità presente nel cestello.

Non sempre però il dato è affidabile, in quanto si verifica che alcune lavasciuga asciughino troppo i capi portando all’infeltrimento o al restringimento degli stessi. Altri modelli, al contrario, sempre per un calcolo errato, ma all’opposto, lasciano gli indumenti troppo bagnati. Altro fattore molto attenzionato, come dicevamo, il rumore. Quale lavasciuga è la più silenziosa? Non sempre è facile stabilire il grado di rumorosità dell’apparecchio prima di testarlo, ma un modo c’è ed è quello di leggere nella scheda del prodotto la classificazione a stelle del dato espresso in decibel. La macchina contrassegnata da più stelle sarà la più silenziosa. Un altro fattore che interessa non poco i consumatori riguarda il consumo idrico. Quali lavasciuga consumano meno acqua?

Premesso che tutte le lavasciuga fanno uso di acqua anche durante l’asciugatura, usano l’acqua per raffreddare il condensatore. Una lavasciuga di medie dimensioni, tarata su 8 kg di lavaggio e 5 kg di asciugatura, utilizza nel complesso circa 20.000 litri all’anno per lavare e asciugare. Fatti i dovuti calcoli e tutte le valutazioni del caso, non resta che stabilire quale lavasciuga comprare. A questo punto si pone l’interrogativo ‘clou’: quanto può costare una lavasciuga? Per quanto i modelli economici siano i più allettanti per tutti, si consiglia di spostare l’asticella del budget un po’ più in alto per non rischiare di acquistare un modello super conveniente che, poi, si rivelerà una ‘crosta’.